giovedì 19 gennaio 2012

Marito accusa la moglie di non essere arrivata vergine al matrimonio: condannato

La vicenda ha molto di boccacesco: un fidanzato ha sempre pensato che la sua legittima fidanzata fosse vergine. Il giorno delle nozze, finalmente, il cornuto capisce che la sua fidanzata è tutto, fuorché vergine e si arrabbia con lei. Lei lo denuncia per diffamazione e ingiurie e il tribunale le da ragione. Il cornuto non solo si tiene le sue corna, ma viene anche condannato. Il fatto è successo a Trento ma dovrebbe farci capire che, per le donne moderne, concetti come la fedeltà, la castità o la verginità non valgono più assolutamente nulla.

Nessun commento:

Posta un commento